Contributi Fitto Casa

LEGGE 431/98,  ART. 11  -  FONDO NAZIONALE PER IL SOSTEGNO ALL'ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE

Il responsabile del procedimento è il Dott. Costantino Blaiotta

[email protected] – 0984/817281

Contributo per il canone di locazione sostenuto nell'anno 2023 - Competenza 2024

COMUNICAZIONI E FOGLI DI CALCOLO

A.    COMUNICAZIONI

 1)     Soggetti percettori di reddito di cittadinanza (comma 6, art. 1 del DM 13/07/2022)

I contributi di che trattasi non sono cumulabili con la quota destinata all'affitto del cd. reddito di cittadinanza di cui al decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2019, n. 26, e s.m.i., come stabilito dall’articolo 1, comma 5, del decreto ministeriale 12 agosto 2020.

Pertanto i comuni, successivamente alla erogazione dei contributi, comunicano all’INPS la lista dei beneficiari, ai fini della compensazione sul reddito di cittadinanza per la quota destinata all’affitto. Ai fini della compensazione sul reddito di cittadinanza per la quota destinata all’affitto i comuni successivamente alla erogazione dei contributi, comunicano all’INPS la lista dei beneficiari ovvero, comunque, interloquiscono con l’INPS secondo modalità dallo stesso ente indicate.

 2)     Adempimenti e scadenze

Per gli adempimenti e le scadenze si rimanda alla DGR n. 206/2006 nonché alla “Circolare esplicativa alla DGR n. 206/2006”, già notificata a tutti i comuni e pubblicata sul sito istituzionale di questo Dipartimento in pari data (vedi allegati).

 In particolare, si evidenzia che:

-         ai sensi del comma 5) del punto 7) dell’Allegato alla DGR 206/2006, tutti i termini fissati sono da considerarsi perentori, pertanto, i Comuni che non rispetteranno le scadenze prescritte saranno esclusi dalla ripartizione del contributo;

-         ai sensi del punto 10) dello stesso allegato alla DGR n. 206/2006, la mancata rendicontazione dei fondi già trasferiti per le annualità precedenti risulta causa di esclusione dalla ripartizione del fondo.

    3)     Disposizioni conclusive e avvertenze

Per quanto non espressamente previsto nella presente comunicazione, si rimanda a quanto stabilito dalla D.G.R. 206/2006.

Qualora non vengano stanziati fondi statali e questa Regione non sia in grado di sopperire con eventuali residui e/o fondi propri, si rende noto che non verrà? erogato alcun contributo in merito. I richiedenti, pertanto, non potranno far valere nei confronti di questa Regione alcun diritto di corresponsione di somme.

 B - FOGLI DI CALCOLO

Di seguito si allegano le schede (aggiornate) suddivise in base al numero massimo delle richieste:

Allegati