Regione calabria - Portale- Agenzia Calabria Notizie

Calabria - La Regione per Te

Vai al contenuto

Sei in: Home > Unita di Governo e Supporto > Ufficio stampa > Agenzia Calabria Notizie > vista documento

Sport, Regione eroga aiuti economici a più di mille associazioni calabresi

Concessi i primi contributi previsti dall'avviso pubblico dello scorso agosto. A breve la riapertura dei termini per allargare la platea dei beneficiari. Il presidente Spirlì: «Vicini alle realtà in crisi»

Presidenza - Catanzaro, 20/01/2021

Il presidente della Regione Calabria, Nino Spirli

La Regione Calabria, nella giornata di ieri, ha erogato aiuti economici a circa 1.100 tra associazioni e società sportive dilettantistiche. L’intervento rientra nel programma di contrasto alla pandemia di Coronavirus per il settore sport e politiche giovanili e rappresenta l’esito dell’avviso pubblico “Sport in Calabria”, approvato il 13 agosto 2020.

L’importo degli aiuti concedibili ai beneficiari la cui domanda risulta ammissibile è pari, complessivamente, a 1.449.500 euro. Lo scorso 24 dicembre, dopo aver ricevuto l’elenco dei beneficiari da Fincalabra spa (soggetto gestore), il dipartimento Presidenza, tramite decreto dirigenziale, ha disposto la concessione degli aiuti individuali per 1.104 tra associazioni e società sportive dilettantistiche calabresi. Ieri, Fincalabra ha dunque proceduto all’erogazione dei primi contributi ai beneficiari. Tra dieci giorni, inoltre, i termini dell’avviso pubblico “Sport in Calabria” verranno riaperti per consentire la concessione dei fondi residui e allargare la platea dei beneficiari.

SPIRLÌ: «VICINI ALLE SOCIETÀ IN CRISI»

«Ancora una volta – commenta il presidente della Regione e titolare della delega allo Sport, Nino Spirlì –, la Regione, a differenza del Governo centrale, dimostra di essere vicina a tutte quelle realtà sportive del territorio che, purtroppo, stanno pagando a caro prezzo l’attuale emergenza sanitaria ed economica. Le associazioni e le società dilettantistiche sono baluardi della nostra comunità regionale e vanno tutelate e supportate con ogni mezzo, affinché possano al più presto riprendere la loro attività a pieno regime e senza ulteriori ripercussioni economiche».

aggiornato il 20 gennaio 2021 alle 16:00
documento consultato: 938 volte

Indietro