Il presidente Spirlì con il viceministro Morelli, il presidente della Sicilia Musumeci e gli assessori Catalfamo e Falcone
Indietro