Regione calabria - Portale- Scuola, lavoro, politiche sociali e giovanili

Calabria - La Regione per Te

Vai al contenuto

Sei in: Home > Unita di Governo e Supporto > Ufficio stampa > Agenzia Calabria Notizie > Scuola lavoro politiche soc > vista documento

Piani Locali per il lavoro: Robbe incontra delegazione giovani

Lavoro - Catanzaro, 10/08/2018

Piani Locali per il lavoro: Robbe incontra delegazione giovani

Una importante occasione per la delegazione di giovani partecipanti al bando Piani locali per il lavoro che ha avuto modo di incontrare l'assessore Regionale al Lavoro e Welfare, Angela Robbe, con il Dirigente Generale del Dipartimento Lavoro, Fortunato Varone a cui hanno presentato i progetti innovativi nati dal percorso formativo e poi di concreta realizzazione sul territorio regionale, previsto dai Piani Locali per il Lavoro.
I Piani locali per il lavoro sono un modello di attività, una sperimentazione che, attraverso l'utilizzo di risorse comunitarie, mira all'inserimento professionale e all'incremento occupazionale, mediante l'attivazione di apprendistato e dote occupazionale per i giovani calabresi, incentivi alle imprese per l'assunzione di nuove unità lavorative, all'autolavoro e alla erogazione di voucher.
All'incontro, tenuto nell'Assessorato, alcuni beneficiari del PLL, coordinati dal dottor Cosimo Cuomo, dirigente del settore Piani Lavoro e Sviluppo, Politiche Territoriali, Emersione, hanno partecipato anche i coordinatori, tutor e membri della task force regionale dei PLL.
Durante l'incontro i giovani hanno illustrato i progetti su cui hanno lavorato nelle aziende che hanno aderito ai PLL, hanno illustrato il portale regionale in costruzione dedicato ai PLL per promuovere e valorizzare i percorsi dei beneficiari dei Piani Locali per il Lavoro, ed hanno presentato il brand concepito per la rete di giovani professionisti che sarà veicolato dal portale "Calhub". L'idea è di realizzare una vetrina delle competenze dei giovani che hanno partecipato ai Piani Locali per il Lavoro, da questa vetrina le realtà territoriali e imprese potranno attingere per progettare, promuovere e realizzare interventi integrati di sviluppo locale e per acquisire servizi o individuare professionalità da inserire in azienda. Molti dei giovani che hanno partecipato ai PLL hanno infatti deciso di avviare attività professionali, utilizzando le opportunità messe a disposizione dalla Regione per l'avvio di attività autonome, altri sono stati assunti dalle imprese presso cui hanno svolto le attività durante la prima fase di attuazione dei PLL.L'intento della Regione è ora di valorizzare le professionalità che sono cresciute grazie a questo modello di intervento la cui applicazione potrà essere estesa e riproposta ed i cui risultati verranno presentati nei prossimi eventi che la Regione intende promuovere in tema di lavoro. f.d.

aggiornato il 10 agosto 2018 alle 15:59
documento consultato: 906 volte

Indietro