Regione calabria - Portale- Anticorruzione e Trasparenza

Calabria - La Regione per Te

Vai al contenuto

Sei in: Home > RPC e RT

Anticorruzione e Trasparenza

 

Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza: Avv. Ersilia Amatruda

tel. 0961- 854157-  pec: anticorruzione@pec.regione.calabria.it

Component della struttura:  Avv. Ida Sonni

tel. 0961-856938 - pec: anticorruzione@pec.regione.calabria.it

Component della struttura:avv. Angela Stellato
tel. 0961 854152 - .pec: anticorruzione@pec.regione.calabria.it

 

Whistleblowing

Il "whistleblowing" è la segnalazione compiuta da un lavoratore che, nello svolgimento delle proprie mansioni, si accorge di una frode, un rischio o una situazione di pericolo che possa arrecare danno all'azienda/ente per cui lavora, nonché a clienti, colleghi, cittadini, e qualunque altra categoria di soggetti.

Si tratta di uno strumento legale per la segnalazione tempestiva ad Autorità Giudiziaria, Corte dei conti, Autorità Nazionale Anticorruzione, Responsabile anticorruzione all'interno del proprio Ente/Azienda.

In Italia, per diverso tempo, la figura del whistleblower è stata disciplinata nell'ambito del sistema anticorruzione, dove è stato inquadrato come uno degli strumenti legali di lotta alla corruzione. Diventa finalmente legge nel 2017, quando la legge n. 179 del 30 novembre detta “Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell'ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato”, definendo un quadro normativo più dettagliato ed ampio.

Il servizio Whistleblowing è raggiungibile all’indirizzo https://wb.regione.calabria.it.  Tale soluzione è realizzata in conformità alle Linee Guida ANAC emanate con determinazione 6/2015 (pubblicata nella Gazzetta Ufficiale serie generale n. 110 del 14 maggio 2015) ed è aggiornata alle disposizioni della Legge 179/2017;

L’accesso al servizio, raggiungibile anche dal portale dell’Amministrazione Trasparente sezione “Altri Contenuti/Prevenzione della corruzione/Whistleblowing”, permette l’utilizzo del Whistleblowing ai dipendenti, ai collaboratori ed ai consulenti con qualsiasi contratto o incarico. Le segnalazioni sono processate in maniera anonima, mantenendo riservato il contenuto durante l’intera fase di gestione della stessa. A tal riguardo si rammenta che la denuncia è sottratta all’accesso di cui all’art. 22 e seguenti della legge 241/1990;

 

 

 

 

Per ulteriori informazioni : Portale Trasparenza della Regione Calabria